Cibi pericolosi per soffocamento: non date le caramelle sferiche ai bambini dai 5 anni in sù

2 ottobre 2017 11:56 di danila

Quando si parla di nutrizione per i bambini, da 1 a 5 anni, il pensiero corre veloce a tutti quegli alimenti che possono causare un’ostruzione delle vie respiratorie e quindi soffocamento. Mozzarella, wurstel, prosciutto crudo, ciliegie, carote a fette, insomma tutti quelli che sono di difficile masticazione e hanno una forte aderenza. I rischi più alti si corrono al di sotto dei 36 mesi, ma non bisogna mai abbassare la guardia, perché non si deve dimenticare che le capacità di un bambino di espellere cibo sono praticamente bassissime. Alla luce di ciò l’Istituto federale tedesco per la valutazione del rischio di soffocamento ha stabilito che anche le caramelle sferiche possono essere potenzialmente pericolose per i bambini dai 5 anni in sù.

Dopo una ricerca condotta nel 2010, sulla base di alcuni casi di soffocamento avvenuti negli Stati Uniti, si era già puntato il dito contro quelle caramelle dure sferiche di 5 centimetri, che vanno succhiate prima di arrivare al chewing gum. Il BfR ne ha sottolineato la pericolosità proprio in questa fase, cioè quando la sfera di zucchero si riduce fimo a quattro centimetri di diametro, diventando potenzialmente pericolosa perché può essere ingerita dai bimbi, che non riuscendo a deglutirla, potrebbero rischiare di morire soffocati.

I bambini dai cinque anni in su possono facilmente ingerire le caramelle dal diametro massimo di 14 millimetri, quindi poco più di 1 centimetro: solo in questo caso, la deglutizione, accidentale o intenzionale che sia, non può mettere in pericolo la loro vita.

Molto spesso, per eccessiva sicurezza, si sottovalutano i pericoli dei quali si circondano i nostri bambini e l’espressione canonica “basta un attimo” potrebbe diventare un incubo reale. In casa, è stato stimato, ogni giorno i più piccoli entrano in contatto con il 40% di oggetti pericolosi per la loro vita. Le caramelle rappresentano un rischio che può essere facilmente annullato. Alle volte, da genitori, basta un severo e amorevole NO, per evitare disastri irrimediabili. Pensiamoci.